Le nostre piccole grandi conquiste domestiche

Autoproduzione-alimentare-I-canQualche tempo fa mi sono ritrovata a ragionare su quanto, in casa nostra, siamo arrivati a comprare sempre meno articoli nei supermercati, sia per quanto concerne gli alimentari, sia tutta una serie di prodotti quali cosmetici, saponi, detersivi, detergenti per la casa, pane, altri alimenti pronti etc, ma soprattutto a realizzare che molte cose, che prima acquistavamo,  fossero davvero superflue.
Tutto mi è balzato alla mente una sera, quando ripensavo ad una giornata come tante, in cui ci siamo alzati e la nostra mattina è iniziata come ogni giorno con una doccia.
Entro nella doccia e inizio a lavarmi proprio con i nostri saponi da corpo, che autoproduco ogni mese, dopodiché mi do il tonico viso, fatto con aceto di mele bio, da me aromatizzato con piante di rosmarino e infuso di menta, e la crema viso con cera d’api, olio di nocciola e oli essenziali di geranio e lavanda, che preparo ogni 4/5 mesi. Talvolta mi spalmo anche il latte corpo, che realizzo con olio essenziale di patchouli. Anche Ivan si idrata con un unguento con olio di aloe vera e oli essenziali di mirra e geranio. Poi è la volta del deodorante, che faccio circa ogni 4/5 mesi, (ne basta veramente pochissimo) con olio di girasole, cera d’api, amido di mais, bicarbonato e olio essenziale di salvia. E tra poco arriva l’inverno quindi ripartiamo col darci la nostra crema mani con olio di oliva bio e succo di limone.
Arriva il momento della colazione….caffè (quello chiaramente e ovviamente non autoprodotto!) con biscotti fatti con farina di riso, uvetta, nocciole e miele che preparo circa ogni dieci giorni, oppure pane, realizzato con lievito madre e farine di farro o grani antichi (Verna e Senatore Cappelli), che Ivan sapientemente e abilmente produce ogni settimana, spalmato di marmellata, che per il momento ci è stata regalata da una nostra amica, il cui padre abitando in campagna ne produce tantissima in casa! Come a volte non potrebbe mancare la nostra “Nutella”.
Infine ci laviamo i denti con dentifricio autoprodotto a base di argilla bianca, con un po’ di bicarbonato di sodio e oli essenziali di menta piperita ed eucalipto.
Se ho voglia di darmi un po’ di trucco sono riuscita, dopo mille tentativi, a fare da me il rimmel, con gel di aloe e carbone vegetale polverizzato, messo dentro un contenitore da rimmel funziona davvero!
Come ogni dopo pranzo si devono necessariamente lavare i piatti e quindi usare il detersivo liquido, che produco dal mio sapone di Marsiglia, sciogliendo in un litro di acqua 100 grammi di scaglie di sapone e poi bollendo il tutto per 5 minuti. Questa operazione la faccio ogni mese o due, sciogliendo direttamente 300 grammi in 3 litri d’acqua e riempiendo quindi più bottiglie, risparmiando così  tempo e gas.
Anche per il bucato in lavatrice uso  il sapone di Marsiglia liquido autoprodotto. E invece l’ammorbidente? Presto detto….non utilizzo nessunissimo intruglio strano ma solo mezzo bicchiere di aceto di mele con qualche goccia di olio essenziale di lavanda per profumare ed è davvero ottimo perchè toglie i residui di sapone, disinfetta e i capi che risultano davvero morbidi!
E poi ci sono le pulizie della casa, in cui usiamo solo aceto di vino bianco, bicarbonato di sodio e un po di olio di gomito! I pavimenti sono splendenti dopo che nell’acqua del secchio abbiamo aggiunto un paio di bicchieri di aceto, e i sanitari e le rubinetterie (che di solito pulisce Ivan che è molto più bravo di me!) luccicano col solo bicarbonato di sodio e disinfettati con l’aceto.
Se vogliamo poi deodorare la casa, ho realizzato uno spray con acqua di lavanda, alcool alimentare ed oli essenziali di tea tree e chiodi di garofano, che oltretutto disinfettano l’aria.
Arriva anche il momento della merenda in cui spesso e volentieri ci mangiamo piccoli cracker di paprika super golosi che faccio circa ogni dieci giorni (perchè ogni volta ne produco tantissimi !) o piccoli dolci leggeri molto veloci da preparare.
Arriva così la cena e i nostri pasti sono spesso semplici ma ricchi di nutrimento.
La verdura la prendiamo dalla C.S.A. Arvaia, di cui siamo soci, e dove spesso vado a lavorare come volontaria nei campi per imparare, e dal nostro piccolo orto dietro casa, mentre la frutta, e ogni tanto le uova, l’acquistiamo da qualche contadino vicino casa a meno di km zero!
Mangiamo molti cereali integrali come il riso (Ivan è il mago dei risotti!), pane autoprodotto, pasta di farro o grani antichi (io sono altamente intollerante ai grani e farine industriali), comprata tramite G.A.S, erbe e piante selvatiche che raccogliamo passeggiando nei parchi o boschi, frutta secca, e miele che acquistiamo direttamente da un apicoltore locale bio riempiendo i nostri vuoti di vetro.
Consumiamo molto raramente carne, che comunque acquistiamo da un macellaio locale amico di Ivan, e spesso faccio a mano burger vegetariani/vegani, e sto cercando di imparare a fare lo yogurt fatto in casa (sia animale che vegetale).
Un altro bel momento è quando si fa la pasta fatta in casa, con le farine che compriamo da fornitori locali o amici che hanno grano antico, perchè oltre  al piacere dell’autoproduzione si unisce anche l’occasione di unione tra noi e le nostre famiglie per farla tutti insieme. I piatti pronti e qualsiasi surrogato industriale ormai in casa nostra non entrano più da tempo, guadagnandoci innanzitutto in salute ed energia poi in portafoglio!
Ecco, questo è il rapido pensiero che ho fatto quella sera e spendo anche un ultima riflessione sul lavaggio dei capelli perchè ahimè lo shampoo lo sto ancora comprando (ma è una marca che fa tutto con ingredienti vegetali, biologici e biodegradabili) perchè realizzare lo shampoo è un po’ complicato, ma arriverò anche lì!
Invece la mia piccola neo “scoperta” è stato il balsamo!..Che poi tanto scoperta non è, quindi finito il balsamo che avevo, seppur ottimo e biodegradabile ma comunque costoso, ho provato a dare retta e imitare ciò che mi diceva e faceva  la mia cara nonna, ovvero aceto di mele! E difatti è un  portento, ho aggiunto solo qualche goccia di olio essenziale di lavanda e il risultato è stato dei capelli di una morbidezza e di una lucentezza che nessun balsamo mi ha mai lasciato…non lo abbandonerò mai più!
E’ una grande soddisfazione essere consapevoli che buona parte delle azioni che compiamo durante la giornata è frutto del nostro impegno, del nostro “saper fare”, e lo è anche quantificare il risparmio economico che si ha vivendo in un certo modo.
Questo approccio è prima di tutto mentale e poi pratico, ma ora come ora possiamo affermare che queste scelte portano anzitutto un beneficio a livello di salute sia mentale che fisica, senza tralasciare anche il ridotto impatto ambientale che ne consegue, perchè ci si sente gioiosamente parte del proprio vivere quotidiano oltre che riacquistare capacità di fare da se tantissime cose.
Molte volte mi sono sentita dire :- EH MA BISOGNA AVERE TEMPO PER FARE TUTTO QUESTO!  TU ADESSO NON LAVORI! E’ vero, ma ho anche sempre risposto che tutto questo lo abbiamo e ho iniziato a farlo quando ancora lavoravo 8 ore al giorno come tanti e che si tratta di priorità personali e di cambio di prospettiva; preferiamo spendere il tempo a farci le cose da noi invece che spenderlo al supermercato o nei negozi.
Ad esempio ogni settimana Ivan fa il pane e lavora 8 ore tutti i giorni, e farlo con la pasta madre è un processo che richiede più tempo che farlo con il lievito di birra perchè ha più fasi di lavorazione e lievitazione.
In fondo la maggior parte delle cose le facciamo poche volte in un mese e spesso nei tempi morti, basta solo organizzarsi e il resto del tempo….facciamo cose normali!
in definitiva penso che ognuno di noi possa fare qualsiasi cosa…basta veramente volerlo!


Fare di Necessità Virtù

Voto medio su 8 recensioni: Buono

Vivere in 5 con 5 Euro al Giorno

Voto medio su 39 recensioni: Buono

Io Faccio Così - Manuale di Autoproduzione alla Portata di Tutti
La Banda del Bicarbonato

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...