Raduno Nazionale Genuino Clandestino & Agricoltura contadina

Dal 21 al 23 Aprile si è svolto a Bologna il raduno nazionale del movimento Genuino Clandestino,  che per chi non lo conoscesse è una comunità fatta da contadini, artigiani e soprattutto persone, in lotta per l’autodeterminazione della sovranità alimentare, e tramite i mercati contadini restituisce dignità ai piccoli produttori e il diritto di vendere i loro prodotti freschi e trasformati “genuini”, al di fuori delle regole imposte dal sistema vigente e quindi “clandestini”, che a Bologna avviene tramite i mercati di Campi Aperti.
La giornata del 22 si è svolta al Labàs con tavoli di confronto e di dibattito sulle tematiche del “green washing” dell’industria del bio, sul modello della comunità che sostiene l’agricoltura (CSA), con Arvaia come rappresentante, e su questioni e strumenti come le monete sociali, la garanzia partecipata, il mutuo soccorso, etc., inoltre tanti tavoli tecnici sull’agricoltura contadina: viticoltura, panificatori, erboristeria, apicoltura, frutticoltura, allevamento e olivicoltura.
L’impegno comune è una campagna popolare per il riconoscimento da  parte delle istuituzioni dell’ agricoltura contadina come insostituibile modello socio-economico , con la conseguenza di individuare una normativa atta alla sua difesa e che riconosca il ruolo giuridico del contadino come custode della terra.
Il contadino, le piccole imprese agricole famigliari così come le pratiche agricole informali,  oltre al cibo hanno funzioni importantissime come la difesa della agrobiodiversità, la manutenzione dei suoli, la riduzione dello spopolamento delle campagne e conseguente inclusione e occupazione sociale, e il mantenimento dei paesaggi rurari e sociali.
Nel 2013 sono state presentate al Parlamento delle linee guida sull’argomento e nel 2015, dopo una campagna sostenuta da molte organizzazioni, è stata proposta  una legge quadro sulle agricolture contadine composta da 4 leggi che sono ancora in esame  e sul sito di Agricoltura contadina trovate il testo della proposta.
Adesso affinchè questa legge venga definitivamente approvata occorre diffondere l’iniziativa il più possibile e fare si che l’opinione popolare possa fare pressioni politiche sul Parlamento dove la legge è ferma.
La giornata è proseguita in un clima molto costruttivo e rilassato dove abbiamo conosciuto alcuni rappresentanti della fattoria Mondeggi che ci hanno raccontato la storia della fattoria in cui cittadini e contadini hanno intrapreso un percorso per recuperare e restituire alla collettività appunto l’azienda agricola Mondeggi-Lappeggi di cui  è proprietaria la Provincia di Firenze, che dopo una gestione disastrosa,   rimaneva in abbandono e decadenza, proponendo un progetto di gestione collettiva della fattoria iniziato con l’occupazione ma intesa come custodia popolare, ovvero un presidio contadino dove il vivere il luogo e recuperarlo che  garantisce la tutela e la cura del territorio.
Ecco alcune foto della giornata che è proseguita con una buonissima cena popolare e concerti:

La giornata di Domenica 23 si è svolta al XM24 con un grande mercato contadino e delle autoproduzioni con piu di 150 prodottori e artigiani provenienti da tutt’Italia…davvero una giornata fantastica con una grande energia! C’eravamo anche noi con l’immancabile sapone di Silvia 🙂

Queste giornate sono state davvero un’esperienza unica dove tantissima  gente si è incontrata e ha condiviso momenti di discussione, di confronto, di crescita, di convivialità mostrando ancora una volta che un’altra società e comunità sono possibili con consapevolezza e responsabita’ personale di ognuno di NOI.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...